La nostra storia

12 ottobre 1982

Nasce la cooperativa ARCOBALENO: alcuni giovani , sensibili alle roblematiche sociali come volontari iniziano ad assistere alcuni anziani non autosufficienti di Frascati da qui l’idea di costituire una Cooperativa di Solidarietà che avesse come obiettivo principale quello di svolgere in modo organizzato qualsiasi attività finalizzata alla qualificazione morale, culturale, professionale e materiale delle persone, in special modo quelle più emarginate, l’inserimento e l’integrazione sociale di chiunque, trovandosi in stato di bisogno, in qualsiasi forma chieda sostegno.
Inoltre la cooperativa si propone di sensibilizzare il territorio ove opera sui temi del disagio e dell’emarginazione sociale

1984

La Cooperativa Arcobaleno riceve il Premio di Bontà intitolato a don Giuseppe Buttarelli (Sacerdote tuscolano morto nel 1968: don Giuseppe si è prodigato fino all’estremo delle proprie energie per aiutare, soccorrere chiunque ne avesse bisogno nel periodo più tragico della seconda guerra Mondiale)

1987

Pubblicazione del primo Quaderno di divulgazione ed informazione della Coooperativa Arcobaleno: “Territorio e necessità degli anziani”

1988

Gia nel 1985 il Comune di Frascati aveva attuato con la Cooperativa una convenzione per il servizio di assistenza domiciliare per sei mesi, al termine dei quali la convenzione non fu rinnovata, i soci della cooperativa continuarono a svolgere il servizio in modo volontario e finalmente l’8 settembre, data storica per la nostra città, La Cooperativa stipula una convenzione con il Comune di Frascati per la gestione dei servizi di assistenza domiciliare agli anziani, malati mentali, minori, invalidi e di assistenza di base per minori portatori di handicap nelle scuole, la Cooperativa a tutt’oggi, gestisce ancora questi servizi con sempre maggiore competenza e professionalità e con riconoscimenti positivi da parte dei cinque Comuni del distretto RMH1 in cui lavoriamo e degli assistiti

1989

Da questo anno a tutt’oggi, sono iniziati i soggiorni estivi integrati che il comune di Frascati organizza per circa 130 ragazzi i e che ci incarica di gestire. La nostra cooperativa persegue l’obiettivo dell’inclusione dei ragazzi diversamente abili e a rischio di emarginazione nel tessuto sociale territoriale

1990 – 1998

La cooperativa, al fine di sensibilizzare ed informare tutta la cittadinanza sui temi della solidarietà, organizza una serie di incontri, tavole rotonde, conferenze
Durante questo periodo la nostra cooperativa pubblica altri quattro quaderni: “Handicap e malattie infettive”1990; “Per una cultura della solidarietà” 1991; “La nuova legge nelle cooperative sociali: a servizio della comunità locale”1992; “A che punto siamo”1994.

1999

Da questo anno, la nostra cooperativa prende in gestione la casa alloggio per malati mentali del distretto H1 in collaborazione con il DSM e in convenzione con il comune di Frascati

2000

Vince in questo anno la gara per la gestione dell’Asilo comunale di Frascati in collaborazione con la cooperativa “Crescere Insieme”di Grottaferrata
La Cooperativa Arcobaleno continua a gestire questi servizi educativi per la prima infanzia e per i minori

2001

Il 19 febbraio di quest’anno nasce, su promozione anche della Cooperativa, il consorzio territoriale “Idea Sociale Castelli” a coronamento di un capillare lavoro di sensibilizzazione della cooperazione sociale e dell’importanza della territorialità delle cooperative che gestiscono servizi alla persona. Tutto ciò ci ha portato ad una viva collaborazione con altre cooperative sociali presenti sul nostro territorio tuscolano che, infine, hanno scelto di lavorare insieme. Dette cooperative sono:
“consorzio Sol.Co, Crescere Insieme ( Grottaferrata e Roccapriora), Nuove Proposte (Monteporzio Catone), Luna Verde ( Colonna e Montecompatri)e Arcobaleno (Frascati).

2002

La cooperativa arcobaleno compie 20 anni:celebra questo evento con una serie di iniziative sportive e culturali, iniziando a giugno con il convegno “Prospettive dello stato sociale in Italia e ruolo della cooperazione” per finire il 12 ottobre con il convegno”La sfida del nostro tempo: vecchie e nuove povertà negli anni della globalizzazione” con la presenza di Don Luigi Ciotti

2003

Esplode il fenomeno delle attività estive gestite dalla nostra cooperativa:
Il soggiorno marino estivo integrato organizzato dai nostri soci volontari già dal 1999 e che ogni estate si rinnova

2004

Inizia la collaborazione con le associazioni che praticano lo sport: la vela per persone diversamente abili a fini riabilitativi con Mareaperto, e Special Olympics Italia

2005

Iniziano i soggiorni estivi per persone adulte con disabilità intellettive
Inizia la nostra presenza nelle scuole superiori di Frascati come assistenza educativa, da lì iniziamo ad interagire maggiormente con i ragazzi e sentiamo forte la loro necessità di uno spazio in cui incontrarsi, stare insieme e imparare attività che possano anche rivelarsi utili al fine lavorativo ma che possano anche aiutarli ad esprimere i loro bisogni e desideri. Da qui la decisione di prendere in locazione dei locali siti in via San Francesco d’Assisi n°3 di proprietà dei Frati Francescani. La Cooperativa si certifica ISO 9001:2000 per la progettazione ed erogazione di servizi socio educativi per la prima infanzia,ai minori, di assistenza domiciliare e per l’assistenza scolastica nelle scuole

2006

Raccogliamo la sfida, ed apriamo, in via San Francesco d’Assisi, un centro tecnico- formativo in cui, ragazzi ed adulti , possano formarsi per poi, ove possibile, essere avviati al lavoro. In questo impegno siamo sostenuti ed incoraggiati dai Comuni limitrofi e, in particolare, dal comune di Frascati e di Monteporzio Catone e dalle scuole professionali situate nel comune di Frascati. Decidiamo di concretizzare la nostra idea e di aprire, il 13 ottobre, un polo d’attenzione e d’incontro e di formazione.

2007

2008

2009

2010