Obiettivi e finalità dell’ADI per la Regione Anziani

Esistono due orientamenti generali:

1. la promozione di processi di riequilibrio della struttura sociale che tenda a valorizzare la persona anziana e a contrastare i fenomeni ed i processi di
emarginazione;

2. la predisposizione, l’attivazione ed il potenziamento di sistemi di servizio in grado di rispondere alle effettive condizioni di bisogno delle fasce di popolazione più anziane, con particolare attenzione alle esigenze di cura, d’assistenza e di sostegno alla persona ed alla sua famiglia e di prevenzione rispetto alla non autosufficienza.

Tali orientamenti trovano sostanza nei seguenti OBIETTIVI:

1.a la garanzia agli anziani degli stessi livelli di sicurezza sociale e di accessibilità
di servizi previsti per la popolazione regionale nel suo complesso,
predisponendo strumenti particolari di tutela per quanto riguarda i problemi
legati alla casa;

1.b l’attivazione di programmi che facilitano la comunicazione, lo scambio e la solidarietà tra le generazioni;

1.c la riduzione del numero di autosufficienti in strutture residenziali assistiti a attraverso forme di residenzialità protetta;

2.a la dotazione di strumenti di valutazione multi dimensionale delle condizioni dell’anziano, finalizzato alla elaborazione ed al monitoraggio di piani di intervento personalizzati;

2.b un forte potenziamento della rete dei servizi di assistenza domiciliare, in particolare adeguando l’offerta di servizi di Assistenza Domiciliare
Integrata;

2.c la qualificazione e l’umanizzazione di modelli di Assistenza residenziale nelle case di riposo lo sviluppo, sia pur sperimentale, di servizi sociali di supporto all’anziano malato di Alzheimer ed alla sua famiglia.