Come posso accedere ai servizi di assistenza domiciliare?

Occorre recarsi all’ufficio dei servizi sociali del Comune sito in Via Matteotti 55 il martedì mattina dalle 9:00 alle 12:00 ed il giovedì pomeriggio dalle 15:00 alle 17:30 e compilare la modulistica che verrà consegnata. Tutte le domande andranno ad alimantare una graduatoria attraverso la quale si accede al servizio.
Qualora si voglia invece richiedere il servizio privato ci si rivolge in cooperativa ai coordinatori dell’assistenza domiciliare che, dopo aver effettuato una visita per valutare le necessità, individueranno il giusto operatore ed avvieranno il servizio.

In che modo posso prestare servizio di volontariato all’interno della Cooperativa Arcobaleno?

Il primo passo è entrare in cooperativa, conoscere i servizi erogati, capire lo spirito solidaristico che anima ogni nostra iniziativa e occorre successivamente fare domanda per diventare soci volontari. l’ammissione a soci garantisce prima di tutto la copertura assicurativa sia per gli infortuni che per la responsabilità verso terzi e garantisce momenti di formazione necessari a svolgere al meglio ogni tipo di intervento. Si entra così a far parte del gruppo del volontariato e si sceglie, tra le varie proposte, quella verso cui ci si sente più predisposti. Riteniamo necessaria in occasioni particolari (feste o manifestazioni) la partecipazione anche per attività che non riguardano il settore a cui ci si dedica.

E’ possibile lavorare con la cooperativa? Quali titoli occorre possedere?

La premessa necessaria per lavorare in cooperativa è una forte attenzione verso situazioni molto disagiate e per questo di difficile approccio. Lavorare con persone anziane non autosufficienti o con persone con gravi disabilità non è mai semplice, scegliere di farlo implica l’assunzione di forti decisioni circa la propria vita ed il proprio futuro. comunque per diventare operatori della cooperativa occorre essere in possesso di titoli professionali riconosciuti e rilasciati dalla regione per l’assistenza domiciliare e dei servizi tutelari (A.D.E.S.T.), o il nuovo titolo di operatore socio-sanitario (O.S.S.); altrimenti titoli professionali rilasciati dalle scuole con indirizzo sociale (nel territorio questo corso viene svolto presso l’istituto professionale Maffeo Pantaleoni), titoli di Educatore di Comunità, Educatore Professionale (laurea breve).
chi non è in possesso di uno dei titoli suddetti, può accedere al lavoro con piccole prestazioni avendo però l’impegno di iscriversi al primo corso disponibile per ottenere uno dei titoli.

Come si sostiene economicamente la Cooperativa Arcobaleno?

la cooperativa svolge il proprio lavoro attraverso l’aggiudicazione di gare d’appalto indette dagli enti pubblici; circa il 90% delle risorse derivanti da queste gare d’appalto serve a coprire i costi del personale; il restante 10% viene utilizzato per le spese generali e per sostenere tutte quelle attività che la cooperativa propone alle persone che vivono in stato di disagio.

La cooperativa è in grado di organizzare e animare feste private?

Certamente si, tra gli operatori della cooperativa ce ne sono alcuni esperti in animazione che all’occorrenza possono organizzare e gestire qualsiasi evento; basta rivolgersi in segreteria e sarà creato il contatto con la persona o il gruppo di persone giusto.